Bonus spesa da 500 euro, l'INPS fa chiarezza: chi non avrà la carta Dedicata a te

Con un messaggio ufficiale pubblicato tramite il proprio sito web, l'INPS ha fornito le indicazioni operative sull'assegnazione del bonus spesa da 500 euro. A settembre l'erogazione del contributo: chi non potrà ottenerlo.

È stata ufficialmente rinnovata, nelle scorse settimane, la carta Dedicata a te. Anche nel 2024, dunque, è in arrivo un importante sostegno per le famiglie in difficoltà economica. Stiamo parlando del cosiddetto bonus spesa da 500 euro per l'acquisto di beni di prima necessità e di carburanti (o, in alternativa, di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico).

Nelle scorse ore, intanto, con un messaggio pubblicato sul proprio sito web l'INPS ha fornito le indicazioni operative per l'accesso alla misura. L'Istituto ha innanzitutto specificato che, per ottenere la carta, non è necessario presentare un'apposita domanda. È invece necessario essere in possesso di determinati requisiti. Sono due, in realtà, i requisiti principali definiti dal decreto: il primo è l'iscrizione di tutti i componenti del nucleo familiare nell'Anagrafe della Popolazione Residente, il secondo è la titolarità di una certificazione ISEE ordinario, in corso di validità, con indicatore non superiore ai 15mila euro annui.

Bonus spesa da 500 euro, questi soggetti saranno esclusi dal contributo

Bonus spesa, chi sarà escluso dalla misura: il messaggio dell'INPS
Bonus spesa, il messaggio dell'INPS con le informazioni per i beneficiari

Il bonus spesa da 500 euro non spetta se si è già percettori di altri sussidi. In particolare, sono esclusi i percettori di Assegno di Inclusione, Reddito di cittadinanza, Carta acquisti o altre misure di inclusione sociale o sostegno alla povertà. E non solo: sono esclusi anche i nuclei familiari nei quali almeno un componente risulti percettore di NASPI, DIS-COLL, Indennità di mobilità, Fondi di solidarietà per l'integrazione del reddito, CIG o altre forme di integrazione salariale o di sostegno in caso di disoccupazione involontaria.

Le carte per il bonus spesa saranno in totale 1.330.000 e ognuna sarà di importo pari a 500 euro. Il contributo sarà erogato a partire dal mese di settembre 2024, ma per il suo utilizzo ci sono delle date da rispettare. Il primo pagamento, infatti, deve essere effettuato entro il 16 dicembre 2024, pena la decadenza dal beneficio. Le somme, poi, vanno interamente utilizzate entro e non oltre il 28 febbraio 2025. L'INPS fa sapere che, entro il 24 luglio 2024, metterà a disposizione dei singoli Comuni le liste dei beneficiari. I Comuni, entro 20 giorni, dovranno consolidare gli elenchi verificando l'effettiva residenza dei soggetti e le eventuali incompatibilità con altre misure. A seguire, l'INPS avrà 10 giorni di tempo per rendere definitivi gli elenchi, che saranno trasmessi a Poste Italiane per la messa a disposizione delle carte da distribuire ai soggetti beneficiari.

Lascia un commento