Snack, ritirati lotti di un marchio italiano: "Non consumateli", il Ministero della Salute diffonde l'allerta

Il Ministero della Salute ha diffuso un nuovo avviso di richiamo alimentare riguardante tre lotti di snack prodotti da un marchio italiano. La causa è il rischio microbiologico dovuto alla possibile presenza di Listeria negli alimenti.

Un nuovo avviso di richiamo alimentare è stato diramato, poco fa, dal Ministero della Salute. Si tratta di un avviso che segue il maxi ritiro diramato nei giorni scorsi: l'azienda produttrice è infatti la stessa, come medesimo è il motivo del richiamo, ovvero il rischio microbiologico causato dalla possibile presenza di Listeria negli alimenti. Di seguito tutti i dettagli.

Il richiamo alimentare riguarda tre lotti di quelli che vengono venduti con denomiinazione Hot Snack BBQ da Alba Tramezzini S.p.A. in confezioni da 195 grammi. I lotti richiamati dal commercio sono tre e sono i seguenti: L166, L177 e L171. A produrli è la stessa azienda Alba Tramezzini S.p.A. che ha sede in provincia di Taranto, nel Comune di Faggiano, in via Ettore Maiorana 2, 74020.

Snack richiamati dal commercio per possibile presenza di Listeria: i dettagli

Ministero della Salute, richiamati tre lotti di snack per Listeria
Il comunicato relativo al richiamo degli snack dal commercio. Fonte: Ministero della Salute

Come si legge nel comunicato ufficiale diramato poco fa dallo stesso Ministero della Salute, il richiamo dei tre lotti di snack si è reso necessario a causa del rischio microbiologico. In particolare, all'interno dei prodotti è stata riscontrata una possibile presenza di Listeria. Per questo motivo, i clienti sono invitati a non consumare il prodotto e riportarlo nel punto vendita di acquisto. Il negoziante provvederà alla sostituzione o all'emissione del rimborso. Ricordiamo, inoltre, che sul nostro sito web è possibile trovare gli ultimi avvisi di richiamo alimentare diffusi dal Ministero della Salute.

La Listeria è un batterio comunemente presente nell'ambiente, in particolare nel suolo e nell'acqua. Questo batterio è in grado di contaminare alcuni alimenti e il consumo di alimenti contaminati può provocare un'infezione nell'essere umano. Anche se la maggior parte delle persone che entrano in contatto con il batterio non sviluppa la malattia, questa infezione - chiamata listeriosi - può avere conseguenze anche gravi, in particolare per alcune categorie di persone. Gli alimenti a maggior rischio di contaminazione sono carni crude o poco cotte, pesce crudo o affumicato, latte non pastorizzato e prodotti derivati, verdure crude e prodotti confezionati. I sintomi dell'infezione variano in base alla sua gravità: la malattia si presenta generalmente con febbre, nausea, vomito, diarrea e dolori addominali. Nei soggetti più a rischio l'infezione può manifestarsi in forme più gravi che vanno a colpire il sistema nervoso con la meningite o causando sepsi, che è una grave infezione del sangue.

 

Lascia un commento