Assegno di Inclusione, cambia tutto: i 9 requisiti per l'accesso alla condizione di svantaggio

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha aggiornato le linee guida individuando 9 criteri per l'accesso all'Assegno di Inclusione tramite il requisito della condizione di svantaggio.

Importanti novità in arrivo sia per i richiedenti che per coloro che già beneficiano dell'Assegno di Inclusione. La misura di sostegno economico al reddito delle famiglie in difficoltà è infatti entrata in vigore nel 2024 ma è ancora in via di definizione: per questo motivo, in merito c'è ancora un po' di confusione. A chiarire alcuni punti è arrivato, nei giorni scorsi, un nuovo decreto del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

I requisiti per l'accesso all'Assegno di Inclusione sono quattro. La misura è infatti riconosciuta ai nuclei familiari che abbiano almeno un componente in una delle seguenti condizioni: con disabilità, minorenne, con almeno 60 anni di età o in condizione di svantaggio. È proprio su quest'ultimo requisito che, di frequente, si genera una certa confusione. Lo scorso 24 giugno, però, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha firmato il Decreto n. 104 che va ad approvare e definire le Linee di indirizzo aggiornate sugli elementi fondanti la presa in carico e il progetto personalizzato rivolti alle persone in condizione di svantaggio.

@michele.madonna

#redditodicittadinanza #rdc #inps #meloni #giorgiameloni #governomeloni #pdc #ricarica #soldi #paga #pagamenti #perte #neiperte #neiperteee #perteee #legge #diritto #avvocato #poste #assegnounico #assegno #famiglia #falimy #ragazzo #ragazza #figlio #figli #figlia #disabili #disabilità #disabile #disabilita #disability #invalidita #invalidità #mamma #papa #papà #pensioni #pensionati #pensione #pensionata #nonno #nonna #nipoti #nipote #isee #dsu #bonus200euro #carburante #diesel #benzina #trasporti #mattarella #decreto #decretocarburante #diesel #pensionedicittadinanza #cartaacquisti #naspi #dsu #isee #cartadiinclusione #assegnodiinclusione #minime #supportoformazionelavoro

♬ suono originale - Michele Madonna

Assegno di Inclusione, quali sono i 9 criteri individuati dal Ministero

Assegno di Inclusione, i 9 criteri per la condizione di svantaggio
Assegno di Inclusione, cambiano le linee guida per la condizione di svantaggio. Fonte: TikTok

Grazie al decreto in questione, dunque, è possibile individuare elementi oggettivi per definire la condizione di svantaggio. Sono nove, in realtà, i requisiti individuati dal provvedimento. Si definiscono, come si legge nel testo, in condizione di svantaggio le seguenti categorie: persone con disturbi mentali, in carico ai servizi sociosanitari, compresi gli ex degenti di ospedali psichiatrici; persone in carico ai servizi sociosanitari sociali e persone con certificata disabilità fisica, psichica e sensoriale, non inferiore al 46%m che necessitano di cura e assistenza; persone con problematiche connesse a dipendente psicologiche; persone vittime di tratta; persone vittime di violenza di genere; persone ex detenute; persone individuate come portatrici di specifiche fragilità sociali; persone senza dimora; neomaggiorenni, di età tra i 18 e i 21 anni, che vivono fuori dalla famiglia di origine.

La condizione di svantaggio, si legge nel decreto, è strettamente legata agli obiettivi e alla durata degli interventi e dei servizi previsti nel percorso di accompagnamento verso l'autonomia o del Progetto di assistenza individuale. La presa in carico e l'inserimento in appositi programmi deve essere precedente e sussistere alla data di presentazione della domanda di Assegno di Inclusione, oltre ad essere certificata dalle pubbliche amministrazioni in una fase antecedente alla domanda. Tale condizione va dichiarata tramite i moduli disponibili in allegato al decreto pubblicato sul sito del Ministero.

 

 

Lascia un commento