Vongole, nuovi lotti richiamati dal Ministero della Salute per rischio chimico: "Non consumatele"

Il Ministero della Salute ha diffuso nuovi avvisi di richiamo alimentare per comunicare ulteriori ritiri di lotte di vongole a causa del rischio chimico: "Presenza di biotossine lipofiliche, non consumatele". Tutti i dettagli.

Nuovi avvisi di richiamo alimentare sono stati diffusi nelle scorse ore dal Ministero della Salute. Proprio come nei giorni scorsi, anche i ritiri pubblicati quest'oggi riguardano dei lotti di vongole. Il motivo è il rischio chimico causato dalla presenza di biotossine nei prodotti in vendita.

Sono due, in particolare, i richiami alimentari diffusi quest'oggi dal Ministero della Salute. Il primo richiamo riguarda diversi lotti di vongole veraci Marceddì, una varietà di vongole chiamata arselle cuore commercializzate dal Consorzio cooperative riunite della pesca "Marceddì" e vendute in sacchetti da 1 kg in confezioni da 3-5 kg. I lotti richiamati sono i seguenti: L29052024A, L29052024B, L30052024A, L30052024B, L31052024A, L31052024B, L01/06/2024A, L01/06/2024B, L03/06/2024A, L03/06/2024B, L04/06/2024A e L04/06/2024B.

Lotti di vongole richiamati dal commercio per rischio chimico: tutti i dettagli

Richiamo alimentare, il comunicato riguardante il ritiro delle vongole
Uno dei due nuovi avvisi di richiamo alimentare riguardanti le vongole diffusi dal Ministero della Salute poco fa

L'azienda che si occupa della commercializzazione è la stessa azienda produttrice, identificata con la sigla IT2432, che ha sede in località Corru S'Ittiri, Strada a Mare 11, 09092, Arborea, in provincia di Oristano. Come si legge nel comunicato ufficiale diffuso poco fa, le vongole in questione non sono conformi a causa della presenza di biotossine lipofiliche presenti nelle alghe marine. Si tratta di un complesso di tossine che, se ingerite, possono provocare una sindrome a carattere gastrointestinale che si manifesta con sintomi come nausea, vomito e diarrea. Nel comunicato diffuso poco fa, tra le avvertenze si legge che eventuali molluschi in giacenza devono essere consegnate presso lo stabilimento del produttore.

Il secondo avviso di richiamo alimentare diffuso dal Ministero della Salute nella giornata di oggi riguarda, allo stesso modo, un lotto di vongole arselle cuore. Il prodotto in questione è venduto a marchio Cirdu e commercializzato da Itticom Srl. Il lotto di produzione oggetto del ritiro è 0CRM20240531. In questo caso, l'azienda produttrice è la Cooperativa Pescatori La Sulcitana, che ha sede in località Stagno Cirdu Sant'Antioco ed è identificata con la sigla ITT6H1V. Questo prodotto è venduto in confezioni da 30 kg. Anche in questo caso, il richiamo è stato reso necessario per presenza di biotossine lipofiliche. Per questo motivo, tra le avvertenze c'è quella di non consumare il prodotto ma consegnarlo all'autorità sanitaria competente per il territorio. Sul sito web del Ministero della Salute, nella sezione dedicata agli avvisi di sicurezza, è possibile trovare i comunicati riguardanti i richiami alimentari in questione con tutti i dettagli.

Lascia un commento