Unione Europea fondo sociale
Agenzia Coesione Territoriale
Dipartimento Funzione Pubblica
Dipartimento Pari Opportunità
PON

Giornata di Lavoro Agile di Bologna. Ministra Bonetti, più benessere e produttività.

“È la centralità della persona il fondamento antropologico che deve sostenerci e motivarci nella sperimentazione delle possibilità che il lavoro agile può offrire, in termini di nuove opportunità, alla nostra vita di cittadini, alla cura dei nostri affetti, alla realizzazione delle nostre legittime aspirazioni. Alla nostra intera comunità, perché sia più giusta, più solidale, più coesa”. Così il ministro per la Famiglia e le Pari Opportunità nel messaggio indirizzato ai partecipanti alla Giornata di Lavoro Agile di Bologna per sviluppare e diffondere nella Pubblica Amministrazione un nuovo modello culturale di organizzazione del lavoro.

Promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità insieme al Comune di Bologna, alla Città Metropolitana di Bologna e alla Regione Emilia Romagna, la Giornata del 24 ottobre si inscrive in un’azione di sistema sul tema della conciliazione vita – lavoro che supporta circa 60 amministrazioni centrali, regionali e locali, nella realizzazione e nella implementazione di progetti pilota di lavoro agile.

Dopo Roma, che il 13 dicembre 2018 ha partecipato con 11 mila smart workers,  questa di Bologna Bologna è la seconda delle sette Giornate di Lavoro Agile previste dal progetto, finanziato dai Fondi Strutturali europei nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) Governance e Capacità istituzionale 2014-2020.

“Questa giornata – ha sottolineato la ministra Bonetti – è un’occasione preziosa di confronto e di riflessione. Lo è in un tempo che ci chiede di progettare e costruire insieme forme innovative di lavoro, ancora troppo ancorato a schemi rigidi basati sulla presenza fisica. Superare il modello presente vuol dire incidere sulla cultura delle organizzazioni e aprire una strada nuova: benessere nel mondo del lavoro e processi più snelli, che rendono la persona più produttiva ed efficiente.”

 

Scarica il testo integrale del messaggio della ministra Bonetti.